Codemotion Roma: uno sguardo al futuro della tecnologia

Conferenza, Eventi 0 17

codemotion2014_selfie

Si è appena concluso Codemotion, la più grande conferenza tecnica dedicata agli sviluppatori in Italia. Durante i due giorni dell’evento professionisti della programmazione, studenti, semplici curiosi e bambini hanno attraversato le aule e i corridoi del dipartimento di Ingegneria dell’università Roma Tre per incontrare esperti internazionali di tecnologia e partecipare ai laboratori.

2073 partecipanti hanno potuto assistere ai 100 talk che si sono svolti durante l’evento. Per la prima volta in Italia sono stati presentati i Google Glass da Alain Regnier, che ha raccontato la sua esperienza dopo quasi un anno di utilizzo dell’ultimo device di Google per la realtà aumentata. Presentata anche un’eccellenza italiana nel campo dei maker: il software open source Slic3r per il controllo delle stampanti 3d, realizzato da Alessandro Ranellucci.

Un’intera area dell’evento è stata dedicata ai maker. Decine di gadget sono stati realizzati con le stampanti 3d messe a disposizione durante i laboratori. I partecipanti si sono messi alla prova realizzando dei vestiti interconnessi con led e sensori collegati ad internet.

La conferenza ha dato la possibilità a 15 startup di presentarsi al pubblico e incontrare sviluppatori e finanziatori. Le startup, selezionate nell’ambito dell’iniziativa StartupinAction, hanno raccolto decine di curriculum dei giovani programmatori che si sono avvicinati al loro desk. Questo evento nell’evento ha dimostrato la vitalità del mondo dell’IT (Information Technology) che ad oggi, secondo il rapporto presentato dal presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso, offre oltre 400 mila posti in Europa, destinati a raddoppiare entro il 2015.

Anche giovanissimi sviluppatori di Codemotion Kids hanno animato la conferenza. Oltre 70 bambini tra i 5 e i 13 anni hanno partecipato ai laboratori. Tra robot, lampade costruite con i cartoni della pizza e la creazione dei propri videogiochi, questi baby-programmatori hanno mosso i loro primi passi nel mondo del codice grazie al nuovo progetto di Codemotion per insegnare a programmare anche ai più piccoli.

“Siamo molto soddisfatti dell’evento – dichiara Mara Marzocchi, co-founder di Codemotion – in questi due giorni abbiamo ottenuto un risultato importante: quello di offrire contenuti di alta qualità per gli sviluppatori e insieme di riuscire a coinvolgere tante persone che non hanno a che fare con i linguaggi nella loro esperienza lavorativa ma che hanno capito l’importanza che il codice ha nella vita di tutti giorni”

About the author / 

Salvatore Di Loro

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Instagram

Flickr